Control heating system using a Raspberry Pi

2 Comments

  1. Sebastiano

    Bob, sei sempre un passo avanti: dopo avere sostituito il mio impianto di irrigazione con il tuo rpirrigate, stavo puntando alla caldaia! Allora forse faremo questo cammino assieme. Intendi forse aprire un forum anche per questo progetto? Nell’attesa posto qui le mie domande che in questa fase sono più sulla componente hardware.
    1) certamente avevi un impianto preesistente che collegava i cronotermostati alle zone da riscaldare. Come lo hai cambiato dall’introduzione del RPI?
    2) posti una fotografia (avanti e dietro) del tuo termostato? Io ho la quasi certezza la che linea elettrica che viene aperta/chiusa dal termostato sia 220 e vada direttamente sulle elettrovalvole che a loro volta chiamano l’acqua dalla caldaia. Se così fosse sono nei guai: come triggherare la 220 per farla diventare un segnale per la GPIO?
    3) infine: la scatoletta è in plexiglass? Da quanti mm è il foglio?Come lo tagli? Non intendi “saldare” i bordi? E comunque: quale è il modo migliore per realizzare scatolette per contenere tutta l’elettronica?

    Reply
    1. bob

      Ciao Sebastiano, intanto scusa per la risposta tardiva ma purtroppo sui blog WordPress c’è un sacco di spam e mi diventa difficile notare i commenti veri.

      Sono più che felice di rispondere a tutte le tue domande, ma non mi pare questo il posto adatto, perché non condividere l’argomento con la community italiana del Raspberry Pi?

      Ti invito quindi a postare la domanda (anche un brutale copia-incolla) sul forum: http://forum.raspberryitaly.com, così che possa essere anche di spunto per gli altri.

      Appena possibile ti risponderò sul forum!

      Grazie intanto per l’interesse!

      Bob

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *